Con #SMARTCHARGE4SPORT il Tennis Club Parioli diventa promotore della mobilità sostenibile

Il Tennis Club Parioli installa la prima stazione di ricarica per veicoli elettrici per gli appassionati dello sport in collaborazione con il nostro nuovo partner EpStation.

EpStation è un’azienda leader nel campo dello sviluppo della mobilità elettrica e ha completato l’istallazione della prima stazione di ricarica per veicoli elettrici nel parcheggio riservato ai soci del nostro storico Circolo, rendendolo di fatto promotore delle tecnologie per l’energia rinnovabile.

L’iniziativa, fortemente voluta e realizzata dal Vice-Presidente e Consigliere Roberto De Lieto Vollaro e dal Consigliere Fabrizio Lucherini, in accordo col Consiglio Direttivo, trasforma il Circolo in un importante testimonial per la green mobility, promuovendo il progetto #SmartCharge4Sport al fine di consentire la massima divulgazione della nuova mobilità non inquinante a partire proprio dagli sportivi che sono molto attenti alle problematiche ambientali e più in generale alla vivibilità dei luoghi in cui viviamo.

La partnership con EpStation ha consentito di garantire la massima affidabilità in termini di tecnologia, affidata al colosso mondiale Innogy, che consente di avviare ricariche in tempi rapidissimi e di effettuare il pagamento attraverso le principali carte di credito, potendo inoltre prenotare la ricarica attraverso una app dedicata.

La partnership consentirà di prevedere un ulteriore sviluppo in base alla crescita della domanda che verrà dai soci e di inaugurare una serie di incontri culturali sul tema della mobilità elettrica e sull’impatto che la stessa ha sull’ ambiente.

Il nostro Presidente Paolo Cerasi ha dichiarato tutta la sua soddisfazione “stiamo soddisfacendo la richiesta di molti soci che hanno iniziato ad utilizzare auto elettriche ma siamo anche certi che il nostro possa rappresentare un esempio e uno stimolo per modificare lo stile di vita di tutti. Abbiamo trovato in EpStation un partner affidabile e aperto alla costruzione di una cultura ambientale per le generazioni che seguiranno. Abbiamo in mente di organizzare incontri per i più giovani affinchè si possa divulgare la cultura green, con azioni concrete come quella di dotarsi di una prima stazione di ricarica per veicoli elettrici.”

La partnership nasce da Power Station, azienda italiana che con il marchio “EpStation” realizza reti di ricarica intelligenti per veicoli elettrici. L’azienda è partner e reseller per l’Italia della tecnologia innogy, azienda tedesca leader nel mondo nelle tecnologie per l’energia rinnovabile e l’e-mobility.

Aldo Arcangioli, Founder del gruppo Power Station, ha dichiarato: “Siamo un Gruppo energetico molto dinamico, abbiamo puntato e investito su giovani talenti e i risultati stanno arrivando. La mobilità elettrica è sempre stata un nostro pallino, per questo abbiamo creato il marchio Ep Station che oggi raggiunge un altro importante obiettivo, unendo le forze con lo sport che intervengono su un progetto che cambierà il modo di muoversi nelle città e non solo”.

Per promuovere al meglio questa nuova partnership si ricorda ai gentili Soci che potranno usufruire gratuitamente della ricarica elettrica fino a Domenica 31 Marzo inclusa; a partire dal giorno Lunedì 1 Aprile sarà invece possibile ricaricare il mezzo elettrico dopo aver necessariamente effettuato il download dell'app eCharge (Innogy SE) ed essersi registrati inserendo gli estremi di una vostra carta di credito e paypal per il pagamento.

 

 

Finali 9° Edizione Stanleybet Cup

Il Tennis Club Parioli nella doppia finale con il Circolo Magistrati Corte dei Conti

 

Il Tennis Club Parioli approda alle finali di Calcio a 8 e Padel della Stanleybet Cup 2019, 9° edizione, organizzata proprio nel nostro Circolo.

La squadra di calciotto dei Mister Claudio Pallotta e Lele Marchetti sconfigge in semifinale lo Sporting Club Eur per 3 a 0 con la doppietta

di Luca Ginanni Corradini ed il gol di Giovanni Valentini.

La squadra di padel, invece, supera 3 a 0 il Circolo Canottieri Roma con la vittoria di tutte e tre le coppie in gara:

Ginanni Corradini/Siciliani, Triglia/Nenzi e Matteucci/Pezzeri.

Le finali di entrambe le discipline si svolgeranno nella tarda mattinata di Sabato 23 Marzo con il seguente programma:

 

  • Ore 11.00   -    Finale Calcio a 8 : Tennis Club Parioli – Circolo Magistrati Corte dei Conti

 

  • Ore 12.00   -  Finale Padel : Tennis Club Parioli – Circolo Magistrati Corte dei Conti

 

Premiazioni a seguire.

Il Tennis Club Parioli invita i propri Soci a sostenere le squadre sociali impegnate nelle finali del Torneo in una giornata all’insegna dello sport!

 

 

Poker pariolino agli Australian Open 2019

Nella prima prova del Grande Slam, di scena sui campi di Melbourne Park, il Tennis Club Parioli ha schierato quattro giocatori in altrettanti tabelloni. Si tratta di Martina Di Giuseppe, Martina Biagianti, Thomas Fabbiano e Gian Marco Moroni. La prima ad esordire è stata proprio la “Diggiu” che, alla sua seconda esperienza in uno Slam dopo gli US Open 2018, era in possesso della classifica per disputare le qualificazioni femminili così come Gian Marco Moroni che, forte dei buoni risultati della stagione 2018, è entrato anch’egli nel tabellone di qualificazione maschile. Entrambi i giovani giocatori biancoverdi hanno ceduto dopo due battaglie vere e proprie al tie-break del terzo set (da quest’anno a Melbourne sul 6 pari del set decisivo si disputa un super tie-break a 10 punti)  rispettivamente  all'ucraina Anhelina Kalinina (107 WTA) e al taiwanese Jason Jung (121 ATP). Jimbo si è però tolto la soddisfazione, senza prezzo, di scaldare Roger Federer prima dell’esordio del fuoriclasse svizzero sulla mitica Rod Laver Arena. 

Thomas Fabbiano, anch’egli reduce da una delle migliori stagioni della sua carriera, ha disputato un eccellente torneo spingendosi fino al terzo turno dove ha ceduto, non senza lottare al bulgaro Grigor Dimitrov, testa di serie numero 20 ed ex numero 3 del mondo, con il punteggio di 7/6 6/4 6/4. Il ventinovenne pugliese non aveva mai superato un turno sui campi dello Slam “downunder” e, dopo aver eliminato al primo turno l'australiano Kubler in quattro set, si è imposto sul gigante statunitense Opelka nel match-maratona di secondo turno, nonostante ben 67 ace messi a segno dall’avversario.

Altro esordio sul grande palcoscenico di uno slam è stato quello di Martina Biagianti, diciassettenne da sempre nel vivaio del Tennis Club Parioli. Martina, al suo primo main draw di uno Slam, aveva disputato un buon torneo di preparazione agli Australian Open a Traralgon, ITF di grado I dove ha raggiunto il secondo turno in singolare e i quarti in doppio in coppia con Federica Rossi. Sui campi di Melbourne Park Martina è uscita di scena al primo turno del torneo Junior sconfitta dall’ucraina Snigur per 6/2 6/1, pur con la consapevolezza di essere all’inizio di un percorso tutto da costruire.